ICT & Digital Forensics Consulting

La perizia tecnica per gli iperammortamenti Industry 4.0

La Legge di Bilancio 2017 (Legge n. 232/2016) ai commi dal 9 a 13 introduce un nuovo incentivo fiscale per le imprese, ossia il c.d. iperammortamento: a favore delle imprese che effettuano investimenti in beni nuovi finalizzati a favorire processi di trasformazione tecnologica / digitale, ricompresi nell’Allegato A, entro il 31.12.2017 (30.6.2018 a condizione che entro il 31.12.2017 sia accettato il relativo ordine e siano pagati acconti in misura pari al 20% del costo di acquisizione), il costo di acquisizione è incrementato del 150%.

Per i soggetti in esame che effettuano nel suddetto periodo investimenti in beni immateriali strumentali di cui all’Allegato B, il costo di acquisizione è aumentato del 40%.

Il soggetto interessato deve produrre una dichiarazione del legale rappresentante ovvero, per i beni di costo superiore a € 500.000 una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere / perito industriale / ente di certificazione accreditato, attestante che il bene:

 possiede le caratteristiche tecniche tali da includerlo nell’elenco di cui agli Allegati A / B;

 è interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.

E’ stato anche precisato dall’Agenzia delle Entrate, in risposta ad un quesito posto in merito, che la perizia deve essere fatta per singolo bene acquisito il cui costo unitario sia superiore alla soglia di 500.000 e non, invece, nel complesso per tutti i beni strumentali acquistati nello stesso esercizio.

L’elenco dei macchinari per la digitalizzazione, e l’elenco dei software, per i quali spetta l’iperammortamento, sono contenuti negli allegati A e B della Legge di Stabilità, a cui si rimanda:

  • Legge di stabilità (Legge n. 232/2016)
  • Allegato ABeni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle
    imprese secondo il modello «Industria 4.0»
  • Allegato BBeni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali «Industria 4.0»

E’ anche utile, per approfondire, il contenuto della circolare diffusa il 22 dicembre 2016 da Confindustria, in cui viene offerta la loro interpretazione su alcuni punti della Legge di Bilancio, tra i quali quelli relativi agli incentivi dedicati a Industria 4.0.

Engistudio è in grado di offrire il servizio tecnico di certificazione, tramite perizia giurata ai sensi di legge, necessario per l’accesso alle agevolazioni fiscali.

Aggiornamento: in data 30.3.2017 è stata pubblicata una circolare di chiarimenti da parte del MISE e dell’Agenzia Entrate. Vai al post relativo.

Posted in: normative, notizie, tecnologia Tagged: , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *